Melanconia: quando l’esistenza coincide con la “colpa”

Spesso ci ritroviamo a non aver più voglia di uscire, di avere relazioni sociali, di vivere. Genericamente questi episodi vengono scambiati per lieve depressione o per momenti passeggeri ma, a volte, il problema potrebbe essere serio.

Quando si parla di melanconia?

Se nella persona nevrotica il senso di colpa coincide con un determinato atto, nella persona melanconica la colpa nasce proprio nella stessa esistenza. Questa è grosso modo la differenza sostanziale che caratterizza un semplice nevrotico da una persona affetta da psicosi da melanconia. Vi sono come al solito gesti ed abitudini da non sottovalutare per la diagnosi di un disturbo. Le casistiche come:

  • ritiro sociale
  • hikikomori
  • ritiro scolastico
  • ritiro lavorativo

se prolungate nel tempo sono sempre sintomatiche. Possono essere passaggi, momenti, ma se la reiterazione è palese, la persona in questione ha bisogno di essere aiutata.

I tempi in cui viviamo facilitano purtroppo questa serie di problematiche e la salute mentale di ognuno è spesso messa a dura prova. Bisogna sempre tener presente che la vita è una spinta verso l’altro e verso un’apertura all’altro intesa come:

  • persona
  • futuro
  • novità
  • sperimentazione

Tutto quello che inverte questo sentimento è sintomo che qualcosa non va. Il senso di chiusura, di ritiro appunto dalla vita, cela disturbi inequivocabili. La melanconia è uno dei più drammatici. Il senso della vita è visto come un lutto perpetuo, una continua assenza, da qui un senso di colpa che inizia con la vita stessa. L’isolamento sociale non aiuta, il vissuto virtuale non solo non è sostitutivo ma comporta una vera e propria fuga. Non per niente infatti la dipendenza da internet è ormai annoverata insieme alle altre dipendenze e sono tutte la rappresentazione di una “fuga dalla vita”.



Psicologa Psicoterapeuta Milano

Dott.ssa Daniela Grazioli

Il mio studio si trova a Milano in Via Ximenes, 1
Tel. 02 66 84 253 – Cell. 348 31 57 841

Visualizza la mappa

Email: dg@psicoterapeutico.com